Organico docenti: anche in Campania niente tagli, si confermano i numeri dello scorso anno. Passa la linea UIL

Nel prossimo anno scolastico, anche la Campania vedrà confermati gli organici dello scorso anno. Nel primo incontro con le OO.SS., l’Amministrazione aveva comunicato un taglio complessivo di circa 8000 posti, di questi circa 900 riguardavano la Campania. Dopo la ferma presa di posizione della Segreteria Nazionale, il Ministro ha fatto marcia indietro rispetto ai tagli annunciati. Pur di fronte a una sempre più preoccupante calo di alunni nelle classi dovuto alla progressiva denatalità, oltre 4500 alunni in meno nella nostra Regione , le tabelle diffuse dal MI riportano, per gli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022, la stessa consistenza organica dell’anno in corso. Sono numeri che non soddisfano il reale fabbisogno delle Istituzioni Scolastiche, ma che rappresentano, comunque, un cambiamento di tendenza rispetto alle vecchie intenzioni dell’Amministrazione. Dopotutto in una situazione straordinaria come quella che tutto il mondo sta vivendo sarebbe stato impensabile procedere a un ridimensionamento dell’ organico soprattutto se si pensa alla volontà tanto sbandierata della titolare del dicastero dell’istruzione di eliminare le classi numerose, condizione ora più che mai necessaria in una prospettiva di rientro nelle aule con il rispetto del distanziamento. La scuola non può continuare ad essere oggetto di tagli continui e indiscriminati. Non è un bancomat da utilizzare per “far cassa”. Occorre, al contrario, puntare su un piano di investimenti che tenga conto delle reali necessità. Quello che è accaduto quest’anno deve servire da monito, occorre mandare un segnale forte al Paese, a maggior ragione nell’attuale situazione di criticità in cui versa la scuola italiana. Ad oggi non è possibile fare previsioni. Anche a settembre potremmo trovarci di fronte alla necessità di dover ricorrere alla Didattica a Distanza. Come chiesto dal nostro Segretario Generale Pino Turi, sarebbe opportuno riconfermare sulle stesse classi i docenti che quest’anno sono stati il riferimento degli alunni e delle loro famiglie. Anche a livello regionale chiederemo che venga, per quanto possibile, garantita la continuità didattica.

Napoli, 11 aprile 2020 La Segreteria Regionale

Leggi qui la circolare ministeriale

Dotazioni organiche del personale docente a.s. 2020/21

Visite: 110letture