Nomine in ruolo personale docente a.s. 2021/2022: procedura online

Incontro tecnico al Ministero

L’apertura delle funzioni online per le immissioni in ruolo del personale docente è stata – oggi – al centro del confronto tra l’amministrazione e le organizzazioni sindacali.

Per la UIL scuola erano presenti Paolo Pizzo, Mauro Panzieri e Pasquale Raimondo.

L’Amministrazione in apertura di incontro ha ricordato come anche per l’a.s 2021/22 le assunzioni del personale docente, inserito nelle graduatorie di merito e nelle graduatoria ad esaurimento vigenti, avverranno esclusivamente attraverso la procedura informatizzata con istanza on line del sistema POLIS. La procedura riguarderà anche le graduatorie del concorso straordinario del 2020.

La procedura, come lo scorso anno, prevede due fasi:

FASE I: 1) scelta della classe di concorso e della provincia, finalizzate all’individuazione da Graduatoria di merito e 2) scelta della classe di concorso, finalizzata all’individuazione da Graduatoria ad esaurimento.

FASE II: scelta delle scuole su individuazione da graduatoria di merito e da Graduatoria ad esaurimento.

L’incontro è stato sostanzialmente tecnico con l’illustrazione da parte dell’Amministrazione della piattaforma online relativa esclusivamente alla prima fase delle immissioni in ruolo ovvero alla scelta della provincia (graduatoria di merito) e all’individuazione dalla graduatoria ad esaurimento.

Rispetto allo scorso anno le uniche novità consistono nell’aver implementato le funzioni per gli Uffici scolastici regionali che potranno gestire meglio gli aspiranti e operare in tempo reale eventuali inserimenti, rettifiche o integrazioni che dovessero rendersi necessari o sopraggiungere durante le operazioni stesse. Nulla è stato invece innovato per la parte della procedura a cura del docente, salvo alcune integrazioni che sono state rese necessarie ai fini della dichiarazione dei titoli di sostegno per l’insegnamento nelle scuole speciali o in classi con indirizzo didattico differenziato.

Nei prossimi giorni ci sarà una nuova convocazione per l’illustrazione da parte dell’Amministrazione della piattaforma relativa alla seconda fase della procedura online ovvero quella della scelta delle scuole.

La UIL scuola ha chiesto che ci sia una convocazione immediata sulla seconda fase della procedura informatica in quanto le problematiche che si sono verificate lo scorso anno hanno proprio riguardato la scelta delle scuole (in merito, per esempio, al numero di scuole da poter inserire, alla assegnazione d’ufficio delle stesse qualora non ci fossero disponibilità in quelle espresse o alle successive rinunce e surroghe), ma soprattutto ha chiesto un incontro propedeutico a tali operazioni che deve riguardare più in generale il tema delle assunzioni.

A margine dell’incontro la UIL scuola ha avuto modo di segnalare alcune procedure illegittime attuate da diversi Uffici scolastici regionali i quali stanno cancellando tout court  i docenti neo immessi in ruolo nel 2020 da tutte le graduatorie (GPS o graduatorie di merito), senza accertarsi se tali docenti abbiano o meno rinviato l’anno di prova e di formazione o se abbiano già sostenuto la prova finale. La UIL scuola ha chiesto su questo punto il rispetto delle norme ricordando che la modifica dell’art 399 comma 3bis del decreto legislativo 297/94 prevede la decadenza da ogni graduatoria (ad eccezione di graduatorie di concorsi ordinari di procedure concorsuali diverse da quella di immissione in ruolo) solo all’esito positivo del periodo di formazione e di prova.

Su questi e altri temi l’Amministrazione si è resa disponibile a convocare nel più breve tempo possibile le Organizzazioni sindacali prima dell’avvio delle operazioni di immissione in ruolo.

Pertanto, prima delle prossime convocazioni sul tema, non ci sarà nessun avvio delle procedure da parte degli Uffici scolastici regionali. 

Visite: 288letture